New Thread
Reply
 

Spino degli Iblei o Cane da Pastore degli Iblei

Last Update: 5/2/2015 7:37 PM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 39
Post: 39
Registered in: 11/4/2013
Location: CAMPOBELLO DI LICATA
2/6/2014 1:36 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Quando si dice... All'italiana!
Mi dispiace dirlo, però sono pochi tra i nostri cani autoctoni ad essere stati selezionati in purezza, e la storia del cane corso dovrebbe avercelo insegnato, invece no, si continua a selezionare "all'italiana"! Ci sono corsi che hanno più sangue di boxer e bull mastiff che di Corso! E ci sono cani di mannara che hanno più sangue maremmano, terranova e caucaso che siciliano! Per quanto riguarda lo spino l'unica cosa positiva a mio avviso è che nessuno si sia messo a fare incroci spacciandoli per puri spini.
OFFLINE
Post: 3,134
Post: 2,172
Registered in: 12/24/2012
Location: CALTANISSETTA
Vice Amministratore
2/6/2014 2:06 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Nella nostra Isola una volta i pastori erano tantissimi,ed i loro Cani autoctoni, Spini degli Iblei come pure i Cani di Mannara,la maggioranza si accoppiavano nei marcati tra di loro,oppure quando seguivano le mandrie di pecore, perchè i maschi di queste razze di nostri Cani autoctoni, sanno difendere benissimo il loro territorio e le loro femmine, mentre alcuni Cani durante le transumanze si accoppiavano con altri Cani di altri pastori.
Poichè allora non esistevano dei vaccini ed i pastori non vaccinavano mai i loro Cani, quelli meticci e quelli più deboli morivano,e solo quelli più robusti e più resistenti arrivavano all'età adulta è sopravvivevano solo e sempre i più robusti.
In questi ultimi decenni di pastori ne sono rimasti pochi, le pecore come i nostri Cani autoctoni sono sempre diminuiti,e con tutti gli impegni giornalieri che hanno da fare nei marcati e nelle campagne,se ne sono fregati di selezionare i nostri Cani autoctoni.
Poi con l'arrivo di questi invasori Maremmani,la maggioranza li hanno fatto meticciare ed hanno commesso un grande errore.
[SM=g7422]
OFFLINE
Post: 3,134
Post: 2,172
Registered in: 12/24/2012
Location: CALTANISSETTA
Vice Amministratore
2/6/2014 4:42 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
Alcuni pastori,(ma per fortuna pochissimi e sbagliati nelle loro idee), addirittura hanno dichiarato di avere sostituito i loro Cani di Mannara con dei Maremmani, poichè quando i clienti si portavano nei loro marcati per comprare la ricotta ed il formaggio, i nostri Cani si dimostravano troppo aggressivi, e cosi' li hanno sostituiti con i Maremmani più calmi "e più babbi",(contenti loro). Quando invece durante la mattinata quando ci andavano i clienti, potevano legare i loro ex Cani di Mannara, per poi lasciarli liberi quando accompagnavano le Pecore nei pascoli e per fare il loro lavoro notturno di buoni guardiani della mannara, sia come antiladro, che come anti abigeato, poiche i nostri Cani di Mannara originali sono degli eccellenti guardiani di giorno e molto più aggressivi durante le ore notturne, e non hanno niente a che vedere con il carattere più calmo e più bonaccione di quello dei Maremmani.
[SM=g7422]



[Edited by Salvo Amico 2/6/2014 4:58 PM]
OFFLINE
Post: 39
Post: 39
Registered in: 11/4/2013
Location: CAMPOBELLO DI LICATA
2/9/2014 2:10 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Video con 2 spini degli iblei
In questi video alla fine appaiono due spini

www.youtube.com/watch?v=laAhR52diN0
OFFLINE
Post: 2,625
Post: 1,346
Registered in: 12/23/2012
2/9/2014 5:35 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

grazie della segnalazione Gero ,i due spini sono veramente belli .

OFFLINE
Post: 40
Post: 40
Registered in: 5/2/2013
Location: MODICA
2/9/2014 6:49 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

tipici senz'altro. CHi riesce a leggere il cartello stradale?
OFFLINE
Post: 39
Post: 39
Registered in: 11/4/2013
Location: CAMPOBELLO DI LICATA
2/9/2014 7:56 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Purtroppo non riesco a leggere cosa ci sia scritto. Ho provato a fare un paio di fermo immagine ma niente, forse la prima è una C ma potrebbe essere anche una L seguita da una I, e forse l'ultima lettera non coperta dall'albero sembra una N ma non saprei, comunque ho scritto all'autore del video, spero mi risponderà.
[SM=g7398] [SM=g7475]
OFFLINE
Post: 40
Post: 40
Registered in: 5/2/2013
Location: MODICA
2/9/2014 10:08 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Potrebbe essere Camarina? Corrisponderebbe a dove, nel 96-97, prendemmo i primi cuccioli.
OFFLINE
Post: 39
Post: 39
Registered in: 11/4/2013
Location: CAMPOBELLO DI LICATA
2/9/2014 10:23 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Riguardando il fermo immagine, credo proprio sia Camarina! Il video risale a luglio 2012. Quindi c'è la possibilità che ci siano ancora.
Speriamo!
[SM=g7515]
OFFLINE
Post: 3,134
Post: 2,172
Registered in: 12/24/2012
Location: CALTANISSETTA
Vice Amministratore
2/10/2014 4:36 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

La coppia di Spini che seguono il gregge ed il pastore,hanno ottime caratteristiche di Spini degli Iblei.
Sicuramente in qualche ovile delle zone interne del Ragusano
("Madre Patria di questa razza di Cani da Pastore Ibleo"), qualche ceppo originale esiste ancora,pochi ma ancora esistenti.
[SM=g7422]
OFFLINE
Post: 3,134
Post: 2,172
Registered in: 12/24/2012
Location: CALTANISSETTA
Vice Amministratore
2/11/2014 12:47 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Meticcio Spino degli Iblei e meticcio Cane di Mannara
Questa mattina in compagnia di un amico appassionato di animali,dopo avere preso al Bar un bel caffè,abbiamo effettuato un giro di perlustrazione in alcune zone rurali del Nisseno,e strada facendo abbiamo potuto osservare un gregge di Pecore accompagnati da due Cani di cui: un meticcio Spino degli Iblei ed un Meticcio Cane di Mannara.
Come si può benissimo osservare dalle foto,questi due meticci non hanno niente a che vedere con quelli originali più robusti e con il pelo più lungo e più arricciato.
[SM=g7422]
OFFLINE
Post: 2,625
Post: 1,346
Registered in: 12/23/2012
3/30/2014 5:50 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

In provincia d'Agrigento qualche scatto di cani tipo spino .Scusate per la qualità

OFFLINE
Post: 3,134
Post: 2,172
Registered in: 12/24/2012
Location: CALTANISSETTA
Vice Amministratore
4/1/2014 11:26 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

E' scarsa la qualità delle foto e dei Cani,sembrano Cani di falla meticci.
L'altro giorno strada facendo,ho fotografato pure questo meticcio di Spino.
OFFLINE
Post: 2,625
Post: 1,346
Registered in: 12/23/2012
4/2/2014 8:00 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

gli spini a differenza di altre razze i nostri avevano il muso da orsacchiotto ..ma l'albero dietro cos'è un mandorlo gigante ?

OFFLINE
Post: 3,134
Post: 2,172
Registered in: 12/24/2012
Location: CALTANISSETTA
Vice Amministratore
4/2/2014 9:35 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
cirasa72, 02/04/2014 20:00:

gli spini a differenza di altre razze i nostri avevano il muso da orsacchiotto ..ma l'albero dietro cos'è un mandorlo gigante ?


Per quando riguarda il vecchio albero,non ci ho fatto caso e la prossima volta che transito da quelle parti devo verificare.
Per gli Spini degli Iblei, guarda queste vecchie foto di due meticci, figli di uno Spino degli Iblei e di una Pastore tedesco meticcia.
Il maschio colore biancastro aveva preso le caratteristiche del padre, pelo lungo e barba, mentre la femmina quelle della madre con pelo corto e liscio.
[SM=g7422]
[SM=g7398]

OFFLINE
Post: 40
Post: 40
Registered in: 5/2/2013
Location: MODICA
5/26/2014 4:09 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Salvo, ho finalmente scannerizzato alcune foto degli Spini che trovai nei primi anni '90. Volevo pubblicarle come promesso, ma non riesco a inserirle. Se mi spieghi come fare, quale bottone cliccare, le pubblico subito. Oppure mi mandi la tua email e te le mando. Poi magari le pubblichi tu
OFFLINE
Post: 40
Post: 40
Registered in: 5/2/2013
Location: MODICA
5/26/2014 4:19 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Questi sono Spini degli Iblei fotografati intorno al 1990 alle pendici dei monti Iblei, sotto Chiaramonte verso Vittoria
OFFLINE
Post: 40
Post: 40
Registered in: 5/2/2013
Location: MODICA
5/26/2014 4:26 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Questi qui sono invece alcuni dei cuccioli che riuscii ad avere da alcuni pastori.
OFFLINE
Post: 2,625
Post: 1,346
Registered in: 12/23/2012
5/26/2014 6:01 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote


Grazie ,per aver postato le foto non è facile reperire foto e informazioni su questi cani che meriterebbero molta attenzione .
Noto che il pelo in alcuni è più riccio e in altri più liscio ricordavo bene !!! anche se i pastori parlano di riccio in pratica di ricci ne ho visto pochi come nei mannera .

OFFLINE
Post: 40
Post: 40
Registered in: 5/2/2013
Location: MODICA
5/26/2014 6:09 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

non credo che sia una questione di riccio. Le foto furono fatte alla meglio con una macchina non professionale e da uno che è una frana. Dopo 25 anni sono state scannerizzate quindi non riescono a rendere la verità. La razza mi entusiasma perchè ha un pelo tutto suo, difficile da spiegare. Ad esempio, il sottopelo non è corposo come nel Siciliano, il pelo di difesa non è come quello del Bergamasco, né del komondor. E' tutto suo. Andrebbe studiato attentamente. Al momento mi accontento del riconoscerlo a occhio :-)
OFFLINE
Post: 40
Post: 40
Registered in: 5/2/2013
Location: MODICA
5/26/2014 6:53 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Cirasa, se sei appassionato, puoi coinvolgerti nel progetto che alcuni cinofili stiamo organizzando per il recupero dell'antico Spino. Molto probabilmente verrà costituita una associazione e si punterà a proporre la razza all'ENCI entro 5 anni. Almeno questi sono i propositi. Stessa proposta avanzo a Salvo Amico e a quanti vogliono investire il proprio tempo e le proprie conoscenze.
OFFLINE
Post: 3,134
Post: 2,172
Registered in: 12/24/2012
Location: CALTANISSETTA
Vice Amministratore
5/27/2014 9:13 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Gli esemplari colore marrone scuro della terza e quanta foto sopra e quello dell'ultima foto sotto, erano bellissimi è tipici della razza. Ma esistono ancora alcuni esemplari discendenti di questo ceppo?
Niente a che vedere con questa femmina meticcia di Spino degli Iblei X Maremmana fotografata oggi nelle zone del Nisseno strada facendo e come si può osservare dalle foto, ha preso il colore della madre ed il pelo, la barbetta ed alcune caratteristiche del padre.
Qualche discendente degli esemplari di Spini degli Iblei esistono ancora, però con circa il 20 - 50 X /% di sangue di Spini, ma sono tutti dei meticci e di originali ne sono rimasti pochissimi.
[SM=g7422]
[SM=g7398]
OFFLINE
Post: 2,625
Post: 1,346
Registered in: 12/23/2012
5/27/2014 10:44 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

A me interessa il recupero non quello a fini espositivi ma solo al fine di mantenere questi cani e non farli estinguere ,sono due cose completamente diverse e non credo si possano fare assieme .

OFFLINE
Post: 3,134
Post: 2,172
Registered in: 12/24/2012
Location: CALTANISSETTA
Vice Amministratore
5/27/2014 11:18 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ma certamente
Il recupero in purezza dei nostri pochi Cani autoctoni rimasti,come pure i Polli, i Colombi e tanti altri animali, si deve sempre fare con il massimo impegno, perchè tutte queste antiche ed autoctone nostre razze nostrane siciliane, fanno parte della nostra storia e si devono conservare solo al fine di non farli estinguere.
[SM=g7422] [SM=g7452]
OFFLINE
Post: 39
Post: 39
Registered in: 11/4/2013
Location: CAMPOBELLO DI LICATA
5/27/2014 11:27 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Cirasa, però perchè dici che non si possono fare insieme? Se fatto con coscienza e con un piano onesto e deciso insieme io invece credo si possa fare
OFFLINE
Post: 40
Post: 40
Registered in: 5/2/2013
Location: MODICA
5/28/2014 1:39 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

qualche ceppo ancora c'è, ridotto all'osso. Per il recupero, credo che le due cose che dice Cirasa non siano incompatibili, purchè si mantengano gli scambi biunivoci coi pastori che sono gli unici utilizzatori del cane. Ad essi non si può chiedere di mantenere in purezza la razza, tant'è che non l'hanno fatto, oggi men che prima per l'invasione di tante altre razze facilmente reperibili anche a costo zero. Col Sila s'è fatto così e deve essere d'esempio perchè è riuscito. I pastori vengono a chiedere cuccioli per rinsanguare perchè hanno provato i primi cuccioli nati fuori dall'ambiente pastorizio e hanno visto che lavoravano bene. Ovvio che al momento si può solo fare un lavoro di ricerca e di oculata riproduzione di quei pochi esemplari puri. Poi, se tra qualche anno, i numeri e la qualità saranno tali, allora si potrà pensare a un riconoscimento. Purchè non si proceda come s'è fatto col Past. Siciliano, che dopo 40 anni di interessamento siamo al punto che i cani puri si contano sulle dita di una mano.
OFFLINE
Post: 2,625
Post: 1,346
Registered in: 12/23/2012
5/28/2014 8:08 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

La conservazione è selezione di una razza non coincide con gli obbiettivi di allevamento per fini espositivi .
Molte razze di animali sono andate perdute in Italia perché la cultura del custode conservatore della nostra biodiversità non esiste. Persone Come Salvo A. che si occupano da decenni di questo tema in Italia vanno derise e reputate "strane"...,bene ..anzi no male ! Anche io sono geloso dei miei pistacchi tardivi di Serradifalco ,della mia semenza di pomodoro "siccagno " dei miei polli e di tutto quello che appartiene alla mia cultura di Siciliano e ne vado fiero ,mi farebbe piacere far nascere un associazione di tutela di tutto il nostro patrimonio senza sottostare a enti e altre associazione che mi diano le direttive .
Sono sicuro che se i nostri cani li diamo ai tedeschi ,inglesi ne tireranno fuori una bella razza e la chiameranno come vorranno, ma vi chiedete come mai noi non siamo capaci di organizzarci tra amici appassionati senza invidie e chiacchere ?
Quattro bei cani ci sono e a quando pare sono abbastanza puri ,i documenti e testimonianze pure ,ci vuole solo buona volontà e chiarezza .

OFFLINE
Post: 40
Post: 40
Registered in: 5/2/2013
Location: MODICA
5/28/2014 11:46 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Sono d'accordo con te. Ho sempre ripetuto, per primo a me stesso, che una qualsiasi razza, entrata in selezione agonistica, perde molte delle sue peculiarità, in primis di resistenza. Ma è anche vero che, senza il riconoscimento ufficiale, soprattutto al giorno d'oggi, una razza non la salvi perchè vengono a mancare i suoi utilizzatori. Non esisterebbero il Rott, il Dobermann, il Piccolo Levr Ital, e tante altre. La pastorizia oggi è alla frutta, soprattutto secondo la conduzione di una volta. Sui Tedeschi e sugli Inglesi ti do perfettamente ragione, ma sai dove sta la differenza coi Paesi latini? Che lì riconoscono la figura di qualche leader che dà gli orientamenti e le regole di selezione. Lo fanno ancora oggi con le razze già riconosciute. Prova in Inghilterra a fare una selezione del Bulldog fuori dalle direttive dell'Incorporated, trovi tutte le porte sbarrate da parte degli stessi allevatori. Idem per il PT. E dobbiamo dar loro ragione perchè sono sempre stati leader in queste razze. Qui in Italia, come in Spagna, in Grecia, in Portogallo, siamo tutti professori, per giunta invidiosi l'uno dell'altro e la cooperazione non la conosciamo, soprattutto nelle razze nostre per le quali dovremmo essere il faro. Ma non piangiamoci addosso, almeno ci proviamo a salvare lo Spino :-)
OFFLINE
Post: 3,134
Post: 2,172
Registered in: 12/24/2012
Location: CALTANISSETTA
Vice Amministratore
6/9/2014 8:15 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Vecchio Spino degli Iblei X Cane di Mannara
Alcune foto di un vecchio Spino degli Iblei X Cane di Mannara, figlio di padre Spino Ibleo e madre Cane di Mannara, che divora la sua carne come un vecchio Leone affamato capobranco.
[SM=g7369]
[SM=g7398]
OFFLINE
Post: 2,625
Post: 1,346
Registered in: 12/23/2012
6/9/2014 10:27 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

bel cagnolino!

New Thread
Reply
Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:42 AM. : Printable | Mobile | Regolamento | Privacy
FreeForumZone [v.6.1] - Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com