Tutela e Recupero razze
printprintFacebook
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Facebook  

Salmonella, sintomi

Last Update: 6/19/2016 11:29 PM
Author
Print | Email Notification    
5/3/2013 6:17 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Quali sono i sintomi della salmonellosi nei polli? Credo di avere un problema!
OFFLINE
Post: 2,625
Post: 1,346
Registered in: 12/23/2012
5/3/2013 7:06 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Copiato da un utente del forum di Agraria.
Negli adulti spesso non si osservano sintomi, ma possono
verificarsi diarree, sintomi nervosi associato a dimagramento e stato
generale scadente.
Come si contagiano gli animali: attraverso mangime ed acqua
infetti, introducendo polli infetti, da contatti con animali selvatici
infetti (topi e piccioni).
Come si previene: impedire l’inquinamento di mangimi ed acqua
da parte di animali portatori di infezione (topi, piccioni ecc.). Evitare
di far venire a contatto con gli animali attrezzature o mezzi di
trasporto non disinfettati opportunamente. In considerazione che
le Salmonella possono essere presenti nell’intestino, il guscio delle
uova imbrattato di feci può essere fonte di contagio quindi è buona
norma:
1) lavare le mani con il sapone dopo aver maneggiato gusci
2) mantenere a + 4° C tutti gli alimenti che contengono uova non
cotte (es. tiramisù, maionese ecc)
3) Se il guscio è sporco di feci non bagnarlo, perché l’umidità può
veicolare germi attraverso i pori del guscio, ma spazzolarlo e lavarlo
solo al momento dell’apertura. È buona norma effettuare controlli
periodici da feci e uova dei propri animali per la ricerca di
salmonella.
Diagnosi e cura: la diagnosi si può effettuare solo con specifici esami
di laboratorio e la cura deve essere mirata e seguita da un veterinario.

5/3/2013 9:13 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Il mio spagnola è morto con cresta e bargigli pallidissimi, che può essere? Non la salmonella vero? O da anemia?
Un altra gallina scuote la testa costantemente ed è pallida e sonnolenta.
OFFLINE
Post: 2,625
Post: 1,346
Registered in: 12/23/2012
5/3/2013 9:57 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

La cresta è il radiatore dei polli ,se è pallida il sangue gira poco .
Può essere qualsiasi disfunzione .Ho avuto un solo caso e con il veterinario abbiamo visto che si trattava del fegato spappolato probabile ingestione di qualche veleno per topi o anche un topo morto avvelenato e poi ingerito

5/4/2013 2:37 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

I vermi possono dare questo sintomo? I coccidi?
OFFLINE
Post: 2,625
Post: 1,346
Registered in: 12/23/2012
5/4/2013 3:10 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Non credo ,avresti dovuto vedere prima molto deperimento ,ali basse ecc-

OFFLINE
Post: 3,134
Post: 2,172
Registered in: 12/24/2012
Location: CALTANISSETTA
Vice Amministratore
5/4/2013 4:23 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ciao Enrico,se si tratta di qualsiasi infezione intestinale,nell'acqua puoi somministrare il Combantrin liquido,una confezione x 6 litri di acqua x 10 giorni ed il problema dovrebbe risolversi.
Se invece si tratta di qualche altra patologia più grave,devi fare esaminare qualche Gallina morta,al fine di verificare quale può essere il vero problema.
Per quanto riguarda una probabile ingestione di qualche topo avvelenato, non penso,anche perchè spesse volte le galline come i gatti mangiano dei piccoli topi avvelenati e non è successo mai niente,anche perchè i topi prima di morire hanno già quasi digerito tutta la piccola dose ingerita.
Cmq prima di portare nel tuo pollaio nuovi polli,mettili in quarantena (in osservazione) in una gabbia a parte per qualche settimana, ci fai tutti i vaccini preventivi e dopo aver accertato che sono sani si possono mettere nel pollaio con gli altri e ricordiamoci sempre che basta un esemplare comprato di dubbia provenienza per infettare il nostro pollaio,oppure quando si va con le stesse scarpe da un pollaio infetto in un'altro sano ed il contagio può sicuramente verificarsi.
[SM=g7422]
[Edited by Salvo.A 5/4/2013 4:36 PM]
5/4/2013 7:51 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ciao Salvo!!

Allora, ho ordinato come mi avete detto dei farmaci per patologie intestinali (sulfazone della candioli contro coccidi, salmonella e batteriosi intestinali) e contro i vermi (tetramisolo). Principi attivi sulfamidici e chemioterapici battericidi. Va bene?
5/4/2013 8:12 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Il mio povero spagnola faccia bianca è stato l'unica vittima finora. Ha presentato scarso appetito, anemia fortissima (cresta e bargigli pallidissimi) per circa una settimana, poi sonnolenza e infine è morto. Accovacciato a terra con la testa sotto il petto.

Ora è stato sostituito da un ibrido stupendo di mezzo sangue Romagnolo che ho trovato di rimedio in un negozio (aveva solo questo, la qualità non è eccelsa ma mi va benissimo):

[IMG]http://i42.tinypic.com/2f03a5w.jpg[/IMG]
[IMG]http://i42.tinypic.com/4ibl2f.jpg[/IMG]
[IMG]http://i41.tinypic.com/246rwhz.jpg[/IMG]
[IMG]http://i42.tinypic.com/sfwlev.jpg[/IMG]
[IMG]http://i42.tinypic.com/3483wn8.jpg[/IMG]
[IMG]http://i39.tinypic.com/24v2xr7.jpg[/IMG]

vorrei vorrei che non si ammalasse pure lui. Che malattia è?
OFFLINE
Post: 2,625
Post: 1,346
Registered in: 12/23/2012
5/4/2013 10:32 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Quando inserisci nuovi animali devi rispettare almeno 40 gg (quarantena)
Specie se hai avuto problemi è meglio tenerlo separato dal gruppo ,se si ammala non saprai mai la causa .

5/5/2013 10:26 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Boh, intanto gli somministro il sulfamidico e l'antisalmonella e il vermicida...poi ho trattato polli e pollaio contro i parassiti esterni con uno spray residuale. È vero che meno cose si fanno agli animali più sono resistenti?
OFFLINE
Post: 3,134
Post: 2,172
Registered in: 12/24/2012
Location: CALTANISSETTA
Vice Amministratore
6/19/2016 11:29 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Alcune malattie dei Polli e dei Colombi.
alcune malattie contagiose dei Polli e dei Colombi.
TRICOMONIASI : è la malattia piu diffusa nel colombo e è la base per lo sviluppo in forma specifica o associata di altre malattie e provoca seri danni in tutte le colombaie che la trascurano. la sua diffusione avviene tramite l acqua da bere e il cibo inoltre i piccoli vengono infettati dai genitori attraverso l'inbeccata. Si sviluppa e si diffonde in tempi veloci nei novelli dove puo causare una mortalita'elevata mentre negli adulti puo stabilizzarsi in forma cronica. i soggetti colpiti si presentano magri con ali pendenti inappetezza depressione . se con le dita della nostra mano apriamo il becco dei colombi malati possiamo vedere la parete della gola rossa infiammata, se è ancora nella frase iniziale oppure delle membrane giallastre nelle cavita' orali con noduli e placche gessose dello stesso colore , se in fase avanzata. la tricomoniasi si individua facilmente al microscopio. con una particolare attenzione alla pulizia degli abbeveratoi. in ogni caso chiedere consiglio a un veterinario
specializzato .



LA COCCIDIOSI : la malattia si diffonde e si trasmette attraverso assunzioni di alimenti e acqua che siano imbrattate con delle feci infestate di ocisti. Anche in questi casi i sintomi sono quelli comuni a tante altre malattie sente intensa, dimagrimento, perdita di vitalita', inappetezza. Pero'un particolare contraddistingue i soggetti colpiti da una copiosa diarrea verdastra con tracce di sangue. Colpisce in particolare i novelli con mortalita elevate, evitare che l'acqua e i mangimi vadano a contatto con escrementi e feci.



LA MICOPLASMOSI: contagia i colombi determinando forme di respirazione alterata con corizza scolo nasale, rantolo e congiuntivite negli occhi. Spesso questa infezione si manifasta anche in forma associata a ornitosi, coli, e salmonelle determinando un quadro molto preoccupante. la diagnosi precisa puo'essere confermata con l'isolamento dei microplasma dai sacchi aerei. Sovvrappolamento in colombaia, scarsa aerazione, umidita' nei locali, sono condizione ideali per per lo sviluppo di questa malattia. servono cure con trattamenti mirati fatte per diversi giorni. per le cure farsi consigliare da veterinari specializzati .



LA SALMONELLOSI: è una malattia diffusa tra i piccioni, anche se potenzialmente essere contagiosa per l'uomo. il contagio tra animali avviene tramite le feci infette e possono contaminare gli alimenti e l acqua attraverso insetti e in particolare i ratti e topi, o direttamente da colombo a colombo nella fase di accoppiamento e nel contatto comune. la malattia puo' essere veicolata in colombaia attraverso animali esterni, come i passeri o altri animali infetti, oppure tramite granaglie infettate nei vari passaggi della lavorazione. la salmonellosi o paratifo si può presentare in varie forme diverse e può causare una mortalita elevata. i novelli possono morire senza presentare sintomi premonitori. Negli adulti può manifestarsi con una diarrea verdastra, dimagrimento, muoiono l'embrioni dentro l'uovo durante la cova, oppure zoppicatura e ala cadente con blocco e gonfiori alle articolazioni. La presenza di soggetti con i sintomi sopra descritti deve preoccupare seriamente l'allevatore il quale deve rivolgersi subito da un veterinario specializzato.



I VERMI: sono diversi i tipi di vermi che possono infestare le parti interne del colombo, gli ascaridi, la tenia, i strongili, la capillarosi, sono tra i piu comuni che attacCono i nostri colombi. Il parassita viene individuato con certezza mediante l'esame microscopio delle feci, oppure con un esame dell'intestino, i soggetti colpiti diventano magri depressi e anemici, i colombi si infettano ingerendo degli ospiti intermedi nei quali si sviluppano le uova di questi parassiti. CONSIGLI UTILI: impedire che i nostri colombi ingeriscano alimenti imbrattati con gli escrementi e le feci, fare rigorose pulizie degli ambienti e una disinfestazione dei locali dove vivono i colombi, una cura periodica preventiva contro i vermi ci mette al riparo da questo problema.



IL DIFTERO VAIOLO: questa è una malattia infettiva e contagiosa sostenuta da un virus specifico che genera lesioni cutanee anche interne. generalmente colpisce i soggetti giovani e si sviluppa prevalentemente in estate autunno. di norma la malattia viene introdotta in allevamento con l inserimento di un portatore di virus o con la malattia in fase di incubazione , poi si propaga tramite la puntura di insetti , in particolare le zanzare le quali possono ospitare nelle proboscide il virus anche per parecchie settimane. il vaiolo si manifesta in diverse forme, la piu frequente è caratterizzata dalla comparsa di grumuli vaiolosi che sembrano delle verruche sulle narici, sulle palpebre, nei piedi nella zona addome e anale. Puo manifestarsi anche con placche bianche grigio giallastre aderenti alla mucosa della bocca e del palato .




LA PSEUDOPESTE AVIARIA: questa è che colpisce in forma virale la colombaia. bisogna prevenirla con la vaccinazione in quegli allevamenti che possono essere contagiati dai elementi esterni come uccelli e passeri. la vaccinazione è resa obbligatoria per coloro che partecipano a gare o mostre perche' possono essere fonte di contagio. la vaccinazione rende immuni i soggetti per un anno e generalmente gli allevatori la effettuano in autunno dopo la muta e prima della stagione delle mostre. la vaccinazione deve essere effettuata a soggetti in perfetto stato di forma e di salute. la pseudopeste aviaria o malattia di newcastel non va confusa con l'influenza dei polli. recenti studi hanno dimostrato che il colombo non viene colpito dalla influenza aviaria e il colombo non è un elemento veicolare di questa pericolosa malattia.
Consultare sempre un veterinario specializzato prima di dare medicinali
fine.
[SM=g7422]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag cloud   [show all]
Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:21 AM. : Printable | Mobile | Regolamento | Privacy
FreeForumZone [v.5.2] - Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com