Luigi's Mansion 2 HD Vieni ad acchiappare i fantasmi con noi su Award & Oscar!

Tutela e Recupero razze Ci occupiamo della salvaguardia del patrimonio animale e vegetale Siciliano

Innesti arborei

  • Posts
  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 3/29/2013 7:16 PM
    Per gli innesti esistono vari siti e forum che trattano l'argomento qui vorrei parlare di innesti particolari .
    Questo che vi descrivo ,l'ho visto fare in un paese asiatico e siccome lo trovo interessante ho provato con il fico ,anche se credo fatto con altri alberi che hanno la corteccia più tenera dia migliori risultati.
    Marza e porta innesto devono avere lo stesso diametro ,quattro taglietti
    sulla marza e aprire a fiore eseguire il taglio con forbice .
    Nel porta innesti si fa un taglio circolare e si sfila la corteccia .
    Nell'ultima foto innesto di pesco dell'anno precedente ,è impressionate
    il callo che si è formato .
    [Edited by cirasa72 3/29/2013 7:17 PM]

  • OFFLINE
    Salvo Amico
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 3/30/2013 8:55 PM
    Interessante questo sistema di innesto asiatico,devo provarci pure ad innestare qualche pianta.
    Io la maggioranza degli innesti di qualsiasi pianta li faccio a spacco inglese e mi hanno dato sempre buoni risultati,l'importante e innestare ogni varietà di pianta nel periodo giusto.
  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 3/31/2013 12:31 PM
    Ho voluto provare con il fico ,con altre piante riesce bene specialmente
    se si ha disposizione molte marze e alberelli piccoli .

  • OFFLINE
    Salvo Amico
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 4/12/2013 3:52 PM
    Innesti di Fico di varie razze fatte a spacco inglese.
    Lo spacco inglese e il sistema più pratico e sbrigativo di effettuare innesti su diverse varietà di alberi da frutto.Per quando riguarda le Mandorle,Pesche,Albicocche,Pere,Susine,attecchiscono e vegetano il 100% degli innesti,mentre per quanto riguarda altre piante,la percentuale e da 50 a 80 x 100.Più difficile sono gli innesti di Pistacchio che ne attecchiscono pochissimi.
    Sotto,alcuni innesti fatti a spacco inglese di diverse varietà di Fico.
    [SM=g7398]
    [SM=g7422]
  • OFFLINE
    Salvo Amico
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 4/12/2013 4:16 PM
    Piraino selvatico o Pero selvatico
    Il Piraino selvatico è un'ottimo portinnesto del Pero domestico.
    Queste piante crescono spontaneamente nei terreni incolti e possono essere usati come portinnesti di tutte le varietà di pere.
    Sotto,alcune piante adulte cespugliose e spinose di Piraino selvatico e nell'utima pianta hanno costruito il nido una coppia di Colombaccio (Columba Palumbus).
    [SM=g7422]
    [SM=g7398]
  • OFFLINE
    Salvo Amico
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 5/14/2013 8:43 PM
    Re:
    cirasa72, 31/03/2013 12:31:

    Ho voluto provare con il fico ,con altre piante riesce bene specialmente
    se si ha disposizione molte marze e alberelli piccoli .


    Ti sono venuti gli innesti delle diverse varietà di Fichi e di altre piante da frutto.
    I miei innesti sono attecchiti sul selvatico quasi tutti e nel mese di giugno devo innestare le Carrube sul porta innesto selvatico della stessa pianta e quest'ultimo dicono i vecchi contadini,che serve come impollinatore tra tante femmine innestate.Vale a dire che una pianta di selvatico non innestata serve come impollinatore.
    [SM=g7422]


  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 5/14/2013 10:24 PM
    le capre hanno combinato un casino....

  • OFFLINE
    Salvo Amico
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 5/15/2013 5:02 PM
    Re:
    cirasa72, 14/05/2013 22:24:

    le capre hanno combinato un casino....


    Li hanno potati senza darci la possibilità di fruttificare.
    Cmq il prossimo anno i nuovi innesti cerca di farli alti e proteggili con un po di rete a maglie strette cosi' sono protetti.
    La Capre,quando trovano del tenero si alzano su due piedi e sono più dannosi delle Pecore.
    [SM=g7369]
    [SM=g7422]


  • OFFLINE
    Salvo Amico
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 5/25/2013 11:18 PM
    Gli innesti di Fico,fatti da me qualche mese fà a spacco inglese hanno attecchito bene e già hanno le prime foglioline.
    Le varietà sono: bianca gigante,nera e fico incoronata che ha un sapore abbastanza dolce.
    Giovanni,li hai osservati se sono venuti pure i tuoi e quali varietà se qualche pianta è sfuggita alle Capre.
    [SM=g7422]
    [Edited by Salvo Amico 5/25/2013 11:21 PM]
  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 5/26/2013 12:39 PM
    Più della metà avevano attecchito ,non se ne è salvato uno [SM=g7352]
    L'anno prossimo li innesto in un altro terreno .

  • OFFLINE
    Salvo Amico
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 5/26/2013 3:42 PM
    Ma certamente,posso cederti sempre degli innesti delle diverse varietà delle mie piante e di altre che osserviamo strada facendo,quando notiamo gli alberi carichi di frutti e di buona varietà.
    Cmq puoi proteggere le tue piccole piante dai denti delle tue Capre e fino a quando crescono,con paletti e rete metallica e continuarle ad innestare.
    [SM=g7452] [SM=g7422]
  • OFFLINE
    gnokkettosardo
    Post: 31
    Post: 14
    Registered in: 12/3/2013
    Location: IGLESIAS
    00 3/26/2014 9:06 PM
    oggi ho provato l'innesto asiatico proposto da giovanni,varietà di mela autoctona sarda su biancospino selvatico.....non mi convince il punto di innesto tra marza e portainnesto,a differenza di altri innesti è più difficoltoso fare un taglio preciso in entrambi i pezzi.
    Di fatto il callo di un anno che si vede in foto è veramente grosso e se funziona sarebbe indicato per zone particolarmente ventose dove capita che le stecche cedano alle prime sollecitazioni dopo aver levato la legatura.
    Se qualcuno è in grado di farlo (visto che da voi in sicilia siete molto avanti ) vorrei consigli sull'innesto del pistacchio,ho fatto portare dalla sicilia due piantine(maschio e femmina)e appena crescono vorrei usarle per le marze da innestare. qualcosa ho già letto ma i racconti di chi ha già esperienza mi aiuterebbero molto di più delle letture.
    P.S. Se qualcuno della Sicilia avesse la necessità ho la possibilità di una staffetta che viaggia spesso da Messina in Sardegna......basta chiedere e si riesce a far arrivare ciò che serve da noi a voi e viceversa(senza le problematiche che spesso riscontriamo coi corrieri).
    « Se il Paradiso esiste è giusto che sia popolato di animali. Ve lo immaginate un Eden senza il canto degli uccelli, il garrire delle rondini, il belare delle caprette e l’apparire del buffo e curioso musetto di un coniglio? Di sicuro nel mio Paradiso ideale non possono non echeggiare miagolii da ogni angolo. Il festoso abbaiare di cani che giocano finalmente sereni. »
    (Giorgio Celli)
  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 3/26/2014 10:29 PM
    Con le mele non ho provato questo tipo di innesto ,di solito lo faccio con legni teneri e ancora giovani .
    Il pistacchio è difficile per me ,e anche il limone provo ogni anno e non capisco dove sbaglio . Hanno attecchito numerosi albicocchi e pesche che ho innestato quest'anno

  • OFFLINE
    gnokkettosardo
    Post: 31
    Post: 14
    Registered in: 12/3/2013
    Location: IGLESIAS
    00 3/26/2014 11:49 PM
    Infatti era una piantina giovane,la tendenza per il melo è di innestare su portainnesti poco vigorosi,quindi biancospino o cotogno,su franco di melo si avrebbe una pianta troppo grande(come le mie) e impegnativa da gestire da vecchia,pare che su perastro il melo vada ma produce molto meno,tu che portainnesto usi?
    gli agrumi gli fai a corona?pare sia meglio farli a gemma;io invece trovo difficoltoso il fico.
    Per te sarà semplie recuperare nesti di pistacchio,io per provare devo aspettare qualche anno visto che ho solo 2 piantine,però i portainnesti non mancano sia di lentischio che di terebinto.....per uesto volevo provarlo
    « Se il Paradiso esiste è giusto che sia popolato di animali. Ve lo immaginate un Eden senza il canto degli uccelli, il garrire delle rondini, il belare delle caprette e l’apparire del buffo e curioso musetto di un coniglio? Di sicuro nel mio Paradiso ideale non possono non echeggiare miagolii da ogni angolo. Il festoso abbaiare di cani che giocano finalmente sereni. »
    (Giorgio Celli)
  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 3/27/2014 12:29 PM
    Il porta innesto lo scelgo in base al terreno se calcareo o argilloso ,gli agrumi ho provato a spacco a corona e a gemma ,ho rinunciato per vari motivi e acquistato degli alberi di 15 anni in vaso già in produzione .Il pistacchio arriva a costare anche 60 euro perchè è difficile innestarlo nella mia zona è pieno di pistacchi centenari di nuovi non se ne vedono .

  • OFFLINE
    Salvo Amico
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 3/29/2014 12:23 AM
    Io alcuni innesti di Mandorli,Prugne,Albicocchi e Pere li ho fatti alla fine di gennaio,i Fichi,le Olive ed i Pistacchi si fanno in questo periodo e comunque poco prima della germinazione, mentre le Carrube si fanno nei primi di giugno.
    Ma certamente i Pistacchi sono I PIù difficili,l'anno scorso su circa 30 innesti solo uno è attecchito.
    [SM=g7422]
  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 3/30/2014 5:35 PM
    Sono andato a parlare con un innestatore per il pistacchio ,mi ha spiegato che ci sono le marze cieche che non attecchiscono ,appena ho un pò di tempo metto le foto .
    In pratica devono essere di alberi giovani e più teneri possibili .

  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 3/30/2014 5:35 PM
    Sono andato a parlare con un innestatore per il pistacchio ,mi ha spiegato che ci sono le marze cieche che non attecchiscono ,appena ho un pò di tempo metto le foto .
    In pratica devono essere di alberi giovani e più teneri possibili .

  • OFFLINE
    gnokkettosardo
    Post: 31
    Post: 14
    Registered in: 12/3/2013
    Location: IGLESIAS
    00 3/30/2014 7:05 PM
    Mi incuriosisce stà cosa dei pistacchi,sopratutto considerando l'enorme quantità di portainnesti che ci sono/sarebbero dalle mie parti.
    Non sapevo che i pistacchi fossero una coltura antica di un secolo da voi,la mia era una curiosità che leverò appena potrò.....nel frattempo mi documento;dovrei aspettare che mi entrino in produzione le due che ho acquistato... e capirai che le prove che potrò fare sono limitate.
    Del resto si impara provando,sbagliando ma sopratutto ascoltando...che poi a dirla tutta se parli con 100 innestatori non ce n'è uno che ti racconta le stesse cose.
    Deve esser questo il periodo giusto vero? da me il terebinto ha ancora le gemme chiuse.
    « Se il Paradiso esiste è giusto che sia popolato di animali. Ve lo immaginate un Eden senza il canto degli uccelli, il garrire delle rondini, il belare delle caprette e l’apparire del buffo e curioso musetto di un coniglio? Di sicuro nel mio Paradiso ideale non possono non echeggiare miagolii da ogni angolo. Il festoso abbaiare di cani che giocano finalmente sereni. »
    (Giorgio Celli)
  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 3/30/2014 7:55 PM
    Il pistacchio in Sicilia c'è sempre stato in passato assieme alle mandorle sono stati gli alberi più presenti nel territorio ,adesso pochi hanno la voglia di raccoglierli e una malattia li fa cadere in anticipo ,il trattamento è oneroso se consideri che in maggioranza gli alberi sono su rocce scoscese per la manodopera i costi sono altissimi
    Bellissime varietà sono ancora presenti con alberi ultracentenari spettacolari da vedere .
    [Edited by cirasa72 3/30/2014 7:56 PM]