Tutela e Recupero razze Ci occupiamo della salvaguardia del patrimonio animale e vegetale Siciliano

A cosa serve la genetica in pollaio

  • Posts
  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 1/21/2014 11:13 AM
    La genetica serve per migliorare le caratteristiche dei nostri animali ,tutti possiamo acquisire un minimo di conoscenze che ci permettono di migliorare i caratteri dei nostri animali non bisogna essere particolarmente dotati o laureati per apprendere delle nozioni molto utili che ci serviranno per la scelta dei riproduttori .
    Che vogliate farvi una linea da carne ,una da uova o una linea espositiva i caratteri si trasmetteranno da padre in figlio seguendo delle regole precise .
    Osservando gli esseri viventi si ci è accorti che alcuni caratteri si trasmettono meglio di altri e si sono chiamati dominanti e altri meno e si sono chiamati recessivi .
    Andiamo a vedere cosa succede in pollaio .
    Prendiamo due razze completamente diverse, appartenenti alle cosiddette linee pure (ovvero quelle nelle quali l'aspetto è rimasto costante dopo numerose generazioni) e iniziamo ad incrociarle per caratteri specularmente diversi: ad esempio, una gallo di Australorp nero e una gallina di livorno collo oro ,notiamo che la prima generazione (detta F1) manifesta soltanto uno dei caratteri delle generazioni (Il nero ) e possiamo dedurre che uno dei due caratteri deve essere dominante rispetto all'altro,cioè il nero deve essere dominate rispetto al colore collo oro : da questa osservazione trae origine la legge sull'uniformità degli ibridi. Proviamo ad incrociare tra loro i figli della generazione F1, cosa osserviamo ? Osserviamo in parte della successiva generazione, la ricomparsa di caratteri "persi" nella F1 e quindi essi non erano realmente scomparsi, bensì erano stati "oscurati" da quello dominante. Osservando la periodicità della seconda generazione o F2, (tre esemplari mostrano il gene dominante e uno il gene recessivo) questo rapporto è importante nel nostro pollaio perchè possiamo prevedere le nascite dei soggetti che a noi ci interessano ma soprattutto sappiamo di avere nel nostro pollaio un carattere con dominanza semplice ,poi ci sono le eccezioni la codominanza,e la dominanza incompleta.
    Nella codominanza i caratteri coesistono insieme ,in quella incompleta non compaiono completi ma in parte .
    Andiamo in pollaio a capire cosa succede :
    Stesso incrocio precedente Austrolorp e livorno .
    Scriviamo in un pezzo di carta tutti i caratteri degli f1 che ci interessano per conoscere dominanze e comportamenti .
    Colore uova ,peso ,colorazione galli e galline ,tarsi ecc.
    Alla crescita vediamo galli con spalle rosse e galline con collo rossiccio e cominciamo a chiederci che cosa è successo .
    I grandi numeri per le nascite ci aiutano a non prendere abbagli ,possiamo confrontare vari f1 di vari anni per aumentare le statistiche .
    I neri dominati secondo la teoria dovrebbero essere in maggioranza lo sono ? Si la maggioranza sono neri e poi ci sono quelli sporchi di rosso con differenza tra galli e galline ,questa differenza viene dalla livorno che ha maschi di colore differente dalle femmine si chiama dimorfismo sessuale il maschio è diverso dalle femmine .
    Molti caratteri sono misti come forma portamento e colore dell'uovo
    nela succesiva generazione tra gli f2 possiamo indagare sulla dominaza dei caratteri per vedere se il colore bianco dell'uovo è dominate oppure anche la forma e grandezza .
    Possiamo osservare l'orecchione che nell'australorp è rosso e nelle livorno bianco ecc , conoscenze pratiche che ci aiuteranno nella selezione della singole razze .

  • OFFLINE
    Salvo Amico
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 1/21/2014 9:27 PM
    Giovanni molto interessante questo tuo intervento sulla genetica.
    Quello che posso continuare a confermarti, che il colore nero risulta essere sempre più dominante degli altri colori.
    Ti porto un esempio,l'anno scorso come sai avevo quella coppia di Australorp, (poi eliminato il Gallo e regalata la Gallina) e per mancanza di spazi, la coppia l'avevo sistemata nel recinto con le Madonie e Valplatani, e siccome il grosso e robusto Gallo Australorp faceva di capobranco ed aveva sottomesso e spaventati abbastanza gli altri due Galli che per paura di essere continuamente beccati dall'Australorp, poverini si stavano sempre appollaiati notte e giorno nei posatoi e non scendevano nemmeno per mangiare e bere e forse solo la sera quando il Gallo Australorp con tutte le Galline sue "suddite" si appollaiavano nei posatoi, i due poveri Galli Madonie e Valplatani scendevano per bere e mangiare ed infatti,fino a quando ho eliminato l'Australorp erano magrissimi e si sono ripresi successivamente.
    Il Gallo australorp capobranco,non solo si accoppiava con la Gallina Australorp, ma pure con tutte le altre Galline Madonie e Valplatani e cosi' da tutte le uova incubate comprese quelle che avevo date a te,a Salvo B. ad altri amici e comprese quelle che incubavo io,tutti i pulcini nascevano neri, e come sono cresciuti a differenza delle loro madri hanno taglie maggiori, ma producono sempre uova bianche come le due madri e sono rimasti dominanti nel colore delle uova. Io questi ibridi li ho tutti eliminati e per colpa di quel Gallo,mi sono rimasti pochissimi Madonie, una vecchia Gallina,un giovane Gallo e due Pollastre nati un mese dopo l'eliminazione dello Australorp.
    Nelle altre razze colorate come tu dici, nascono alcuni figli con caratteristiche di entrambi i genitori,(si possono fare questi esperimenti), anche se da parte mia sono sempre stato contrario nel fare ibridazioni e nel caso ci scappa il cornetto,quando qualche Gallina uscita dallo scompartimento si è accoppiata con un Gallo diverso, gli ibridi li ho sempre eliminati.
    Anche nella razza umana il nero è sempre dominante, e se uno dei due genitori e nero, i figli nascono sempre negri.
    [SM=g7422]
  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 1/21/2014 10:29 PM
    Non proprio negli umani il colore nero e bianco sono codominati o parzialmente dominanti credo ,i geni paterni e i geni materni nella stessa misura, influenzano la pigmentazione della pelle, dando luogo al colore intermedio, il mulatto - Nei figli dei mulatti però potrebbe verificarsi la divisione originaria: potrebbero avere cioè la pelle decisamente nera o, al contrario, bianchissima.I figli nascono in maggioranza mulatti